Siamo sempre qui per i nostri clienti - dalle 7:00 alle 24:00 festivi inclusi
Recensioni
4.5/5

Come fare il bagno al tuo gatto.

Anche se i gatti possono essere toelettatori meticolosi di natura, ci sono momenti in cui hanno davvero bisogno di un bel bagno. A volte entrano in contatto con qualcosa di molto appiccicoso o sporco, altre volte, hanno una condizione medica che richiede un bagno regolare con shampoo medico. Nonostante ciò, la maggior parte dei gatti reagisce negativamente al bagno, il che può essere stressante sia per il gatto che per il proprietario. Fortunatamente, ci sono alcune cose che puoi fare per rendere l’ora del bagno meno stressante per entrambe le parti, di seguito alcuni consigli.

Preparazione del micio

Taglia gli artigli. Il gatto può eccitarsi o spaventarsi quando è coperto dall’acqua, quindi per ridurre i danni che possono causare, tagliagli le unghie prima di fargli il bagno. Prova a farlo qualche ora o anche un giorno o due prima del bagno, e fai attenzione a tagliare in un punto che non provochi dolore o sanguinamento.

Dare dei bocconcini al tuo gattino come ricompensa per essersi tagliato le unghie lo farà sentire sempre meglio e più calmo.

Spazzolalo. Non saltare questo passaggio. Spazzolare il gatto prima di bagnarlo, aiuterà a rimuovere eventuali nodi e grovigli nel pelo, che invece sarà molto più difficile e doloroso da rimuovere una volta che il gatto è bagnato. Se al tuo gattino piace essere spazzolato, puoi usare la spazzola anche nella vasca, in modo da farlo sentire a suo agio.

Potresti spazzolare il tuo gatto mentre gli tagli le unghie, in modo da distrarlo. Questo è un ottimo modo per prendere due piccioni con una fava, ma avrai bisogno di un’altra persona che ti aiuti.

Usa lo shampoo giusto. Sul nostro e-commerce troverai lo shampoo più adatto al tuo amico peloso. Controlla sempre che sia adatto al tuo gatto. L’uso di un normale shampoo per uso umano non solo può seccare la pelle del tuo gatto, ma può essere tossico. Non usare nemmeno lo shampoo per cani. È meglio usare solo acqua piuttosto che un prodotto che potrebbe essere pericoloso.

Usare un asciugamano per massaggiare lo shampoo sul corpo del tuo gatto potrebbe essere un idea, anche se a mani nude sicuramente lo farà più felice.

Fai in modo che sia felice di fare il bagno. La prima cosa che dovresti fare è stancare il tuo gattino, in modo che sia più calmo prima che entri in acqua. Ciò lo renderà meno incline a mordere, graffiare o cercare di scappare. Scegli un momento in cui è più calmo, spesso dopo che è stato nutrito. Se si comporta ancora in modo iperattivo, gioca con lui finché non è abbastanza stanco.

Potresti anche mettere dei giochi nella vasca vuota. Una volta dentro, il tuo gatto giocherà per qualche minuto. Quindi fermati e aggiungi un po’ d’acqua prima di giocare di nuovo. In questo modo, si abituerà alla vasca e all’acqua. L’ora del bagno sarà presto associata a qualcosa di piacevole e non minaccioso.

Preparazione del bagno

Chiudi la porta del bagno, ciò impedirà al tuo gatto di scappare, e se hai più di un gatto, terrà fuori gli altri.

Se il tuo gatto non è mai stato in bagno, potresti doverlo abituare alla stanza. Inoltre, se il bagno è dotato di wc, tieni sempre il sedile del water abbassato. Il tuo gatto potrebbe saltarci dentro in preda al panico!

Allo stesso modo, se hai una lettiera nella stessa stanza in cui gli stai facendo il bagno, rimuovila. In un momento di agitazione, potrebbe dirigersi verso la lettiera e fare un enorme pasticcio.

Rendi sicura la vasca. Appoggia un tappetino di gomma o un asciugamano sul pavimento della vasca in modo che il tuo gattino non scivoli e abbia un appoggio più comodo e sicuro. Avrai bisogno di mettere degli asciugamani anche sul pavimento della stanza. Inoltre, tieni a portata di mano almeno due asciugamani per asciugare il gattino.

Prepara la vasca. Riempi la vasca con qualche centimetro di acqua tiepida, non bollente. Poiché alcuni gatti possono essere innervositi dall’acqua corrente, usa una tazza, un vaso o un altro recipiente in modo da versare l’acqua sul gatto nel momento di risciacquarlo.

Non utilizzare il soffione della doccia o il rubinetto, perchè l’acqua scendendo troppo forte potrebbe sopraffare il tuo gatto. Il bagno dovrebbe essere il più delicato e rilassante possibile.

Non avrai tempo di organizzarti mentre il tuo gatto è nella vasca da bagno, quindi cerca di avere tutto pronto. Sii preparato e calmo.

Indossa indumenti adatti. Prima di tutto dovrai proteggerti da eventuali graffi. Indossa un maglione, una felpa o una maglietta a maniche lunghe, sicuramente non è un’operazione da fare a “petto nudo”. Potresti anche indossare dei guanti. Fai attenzione e usa delicatezza quando gli sfreghi la testa e la pancia, poiché queste sono aree sensibili.

È una buona idea indossare abiti che non siano nuovi e che non ti dispiaccia di bagnarli.

Fare il bagno al tuo gatto

Mantieni il controllo, e parla con il tuo gatto con voce calma e rassicurante. Probabile che cerchi di uscire dalla vasca, fai del tuo meglio per tenerlo fermo.

È più facile fare il bagno al tuo gatto se ci sono due persone coinvolte, soprattutto se è piuttosto forte e potrebbe divincolarsi dalle tue mani. Dovresti pianificare di farlo il più rapidamente possibile ma senza fretta. Assicurati che il tuo gatto possa respirare comodamente mentre è trattenuto, che non sia una tortura

Evita di lottare. In nessun modo, mai, bisogna far diventare il bagno un conflitto, una lotta. Un gatto spaventato piuttosto energico potrebbe fare molti danni ad una persona o due, ed anche a se stesso. Potrebbe essere necessario iniziare semplicemente bagnando le zampe, per poi fermarsi. Prova per qualche giorno e fatti strada fino a un bagno completo.

Se sei nervoso durante il bagno, il tuo gattino lo capirà e si dimostrerà anche lui nervoso.

Inizia dal collo e procedi verso la coda, nella direzione della crescita del pelo. Lava il gatto con un movimento massaggiante, in modo che si rilassi. Comportati come se lo stessi accarezzando e spazzolando.

Tieni lo shampoo lontano dagli occhi, dal naso, dalla bocca e dalle orecchie del tuo gatto. Per ridurre al minimo il rischio di creare un’infezione all’orecchio, metti un batuffolo di cotone in ciascun orecchio. Non dimenticare di toglierli alla fine del bagno. Il cotone può anche ridurre i rumori e facilitare il tuo lavoro.

Se stai facendo un bagno anti pulci al tuo gatto, bagna prima l’area intorno al collo. Le pulci cercheranno di scappare nelle zone asciutte del gatto, il che può significare un “esodo di massa” di pulci.

Risciacqua lo shampoo. Risciacqua accuratamente il tuo gattino usando l’acqua nella vasca. Quindi svuotare la vasca e risciacquare con l’acqua tiepida del rubinetto, usando la tazza come abbiamo detto prima.

È essenziale rimuovere tutto il sapone dal mantello. Continua a sciacquare finché l’acqua non è completamente limpida e non mostra segni di bolle o sapone.

Magari, diluire lo shampoo prima di iniziare il bagno, ti aiuterà nella fase di risciacquo dopo.

Se il tuo gatto ha un pelo lungo, questo processo richiederà più tempo.

Lava il viso del tuo gattino con acqua e un asciugamano. Non c’è bisogno di correre il rischio di fargli del male mettendogli shampoo o sapone negli occhi. Prendi un panno umido e fallo scorrere delicatamente lungo il viso, spazzolando via il pelo dagli occhi e dal naso, finché il viso, la testa e le orecchie non saranno belli e puliti.

Non forzarlo mai con il viso sott’acqua. Questo è un sistema garantito per farlo prendere dal panico.

Osserva il tuo gatto. Sibili, ringhi, respiro affannoso, starnuti, pianti e miagolii, possono essere segnali di angoscia e stress.

Presta attenzione al tuo gatto durante il bagnetto. Se il tuo gatto è troppo spaventato da qualcosa che stai facendo, fermati. Non c’è motivo di continuare rischiando di farvi male, se il gatto è straordinariamente stressato.

Sii gentile con il tuo gatto per il suo primo bagno. Non fare nulla che lo sconvolgerà e gli farà temere il prossimo bagno. È meglio fare le cose lentamente e graduatamente in modo da poter riprovare la prossima volta.

Usa delle salviette, se il tuo gatto odia veramente fare il bagno. Rimuovono lo sporco esterno e puliscono bene, sono anche profumate. Un altra alternativa potrebbe essere lo shampoo a secco.

Tra i vari tipi di shampoo a secco esistenti in commercio vi sono quello in polvere, e quello in mousse.

Lo shampoo va applicato sul gatto massaggiandolo per far sì che arrivi in profondità, lo si fa agire per qualche minuto e lo si spazzola fino all’eliminazione dello sporco sul pelo.

La stessa operazione va compiuta nel caso di shampoo a secco in mousse. In questo caso la mousse va applicata prima su un lato e poi sull’altro del gatto e con l’ausilio di uno straccio asciutto va rimossa, insieme allo sporco. Sul nostro e-commerce troverai vari tipi di shampoo a secco.

Asciugare il tuo gatto.

Prendi un asciugamano e cerca di assorbire quanta più acqua possibile dal pelo. Quindi avvolgi il gatto nell’asciugamano e strofinalo delicatamente. Quando l’asciugamano diventa troppo umido per essere efficace, passa a un altro asciugamano asciutto. Non fermarti finché gli asciugamani continuano ad essere bagnati.

Quando asciughi l’acqua dal tuo gattino, fallo con un movimento delicato, come se lo stessi massaggiando. Una mossa vincente, è quella di riscaldare prima gli asciugamani nell’asciugatrice, poiché molti gatti lo trovano confortante.

Ancora una volta, lavora in sintonia con il tuo gatto. Se non ti permettesse di asciugarlo, rispettalo e fermati, dopo un pò potrai riprendere.

Un gatto a pelo corto potrà finire di asciugarsi anche con una corrente d’aria di una finestra, se la stagione lo permette, oppure apprezzerà una stufa o un asciugamani asciutto su cui sedersi.

Con i gatti a pelo lungo, dovrai usare un pettine e più asciugamani. I peli lunghi si opacizzano più facilmente quando sono bagnati, quindi potresti dover pettinare il mantello fino a quando non è completamente asciutto.

Se il tuo gatto non ha paura dell’asciugacapelli, puoi usare un asciugacapelli impostato su tiepido, per finire di asciugare il tuo gatto a distanza. Evita assolutamente di usare un asciugacapelli con la temperatura troppo alta, in quanto potrebbe bruciarlo e causare traumi.

Spazzola delicatamente la pelliccia del tuo gattino per eliminare nodi o grovigli. Questo può essere particolarmente utile per un gatto a pelo lungo.

Premia il tuo gatto.

Questo è un must. Se vuoi che il tuo gatto voglia sempre fare di nuovo il bagno, devi assolutamente creare un’associazione positiva con il processo. Dai il loro del cibo umido preferito, erba gatta o altre prelibatezze.

Potresti pensare di premiarlo con qualcosa di veramente sfizioso, solo per questa occasione.

Se associa il bagno alla ricezione di una prelibatezza, il tuo gatto chiederà a gran voce di andare nella vasca da bagno.

Buon lavoro e buon divertimento!!!!!

 

Sul nostro e-shop troverai una vasta offerta, affrettati, buona navigazione !!!

Leggi anche...

Iscriviti per ricevere Promo ed Offerte Speciali!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Iscriviti ora!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy