Siamo sempre qui per i nostri clienti - dalle 7:00 alle 24:00 festivi inclusi
Recensioni
4.5/5

Perché i cani girano su se stessi prima di sdraiarsi?

I cani, a differenza degli umani, non si “buttano” nel letto quando sono stanchi. Passano molto tempo a preparare il giaciglio prima di accucciarsi per la notte.

I cani assonnati si girano in cerchio e fanno una specie di ballo prima di andare a dormire.

Questo rituale della buonanotte è un po’ compulsivo e il sonno non li coglie finché non completano la loro routine.

I comportamentisti del cane, credono che il bisogno di eseguire questo rituale sia ereditario.

Gli antenati canini, come i lupi selvatici, facevano, e fanno tutt’ora la stessa cosa e i cani domestici hanno mantenuto questa predisposizione genetica.

Comportamenti evolutivi come questo mirano all’autoconservazione, sono forti influenze che persistono per generazioni e generazioni nel regno animale.

Girare in cerchi prima di sdraiarsi è un atto di autoconservazione in quanto il cane può sapere in modo innato che ha bisogno di posizionarsi in un certo modo per scongiurare un attacco in natura.

Alcuni biologi della fauna selvatica ritengono che i lupi dormano con il naso al vento in modo da poter percepire rapidamente un odore minaccioso.

Girare in cerchio consente al lupo di determinare la direzione del vento in modo da potersi posizionare al meglio.

Con un rapido soffio, il lupo sa che potrebbe essere in pericolo e viene avvisato di un potenziale attacco.

La maggior parte dei cani domestici sono animali che dormono nelle nostre case o in un altro ambiente sicuro e controllato.

Anche se non sono soggetti agli attacchi degli animali selvatici, i nostri amici canini hanno mantenuto questo tratto protettivo evolutivo.

Quindi, come i loro antenati, i nostri cani si girano alcune volte prima di sdraiarsi.

Ma c’è un’altra spiegazione evolutiva per questo comportamento. I canidi selvatici, si spostano in branchi che includono molti membri della famiglia.

L’intero gruppo è protettivo nei confronti dei membri del branco ed è costantemente alla ricerca di ritardatari.

Girarsi aiuta i leader del gruppo a controllare il branco e ad esaminare l’area in modo da capire se alcuni i membri possono essere rimasti indietro.

Girarsi in tondo offre anche l’opportunità di dare un’ultima occhiata ai potenziali predatori prima di coricarsi.

Quindi, ancora una volta, questa rotazione è in realtà una forma di autoconservazione e protezione.

Ogni gruppo ha una gerarchia stabilita. Alcuni membri sono più dominanti mentre altri sono sottomessi.

La routine di girare prima di coricarsi può anche essere parte di un rituale che identifica il posto di un lupo nell’ordine gerarchico del branco.

Un motivo più basilare per girare in cerchio è che i cani in natura non hanno il lusso di letti e cuscini per cani. Trovano i propri letti in natura.

Per rendere più confortevole la loro zona notte, i cani ammaccano l’erba alta o scavano in terreni ispidi prima di sdraiarsi.

Sradicano rocce e spostano rami. Nei climi più freddi, i cani girano per comprimere il letto di neve.

Questa procedura di “nidificazione” può far scoprire anche vicini indesiderati come serpenti o insetti.

Inoltre, cambiare la disposizione di un’area spostando erba, neve o foglie indica ad altri cani selvatici della zona che questo particolare punto viene usato per la notte.

Il giro in cerchio aiuta anche gli animali a controllare la loro temperatura.

I cani in natura non hanno il controllo delle condizioni meteorologiche e devono sopravvivere a sbalzi estremi di temperatura.

Non possono abbassare il termostato quando fa caldo o afferrare una coperta quando fa freddo, quindi si sono adattati per moderare la temperatura dei loro giacigli.

Grattare e girare permette loro di trovare una temperatura più confortevole per dormire.

I canidi che vivono all’aperto nei climi più caldi graffiano il terreno per ripulire il terriccio e l’erba che trattengono e irradiano il calore del sole.

La rimozione del terriccio espone il terreno più freddo sottostante.

I canidi selvaggi nei climi più freddi girano in cerchio per avvolgersi in “palle” il più strette possibile per conservare il calore corporeo.

Inoltre, altri membri del branco si riuniscono vicini per condividere efficacemente il calore corporeo.

Quindi, il rituale di girare prima di coricarsi ha anche una base biologica.

Queste sono tutte buone ragioni per cui i cani girano in cerchio prima di sdraiarsi allo stato brado, ma come si collega questo ai nostri cani domestici contemporanei che conducono una vita confortevole all’interno delle nostre case e cortili?

Il desiderio di comodità è innato, quindi una spiegazione è che i nostri cani girano prima di sdraiarsi per sistemare i loro letti proprio come li desiderano.

A differenza nostra, una rapida sistemazione del cuscino non funzionerà. Ma il loro rituale della buonanotte è più di questo.

È una ripetizione delle azioni compiute dai loro antenati prima di andare a dormire sotto le stelle.

Ma se dovese esagerare con il girare in cerchio?

Guardare i nostri cani girarsi prima di dormire è divertente, ma fate attenzione, farlo esageratamente può essere un segnale che qualcosa non va.

I cani che con qualche problema, cercheranno più e più volte di trovare una posizione comoda.

Potrebbero anche accovacciarsi e poi alzarsi più volte prima di adagiarsi completamente.

Se il tuo cane ha difficoltà a sistemarsi anche dopo aver fatto diversi giri, consulta il tuo veterinario.

Disturbi ortopedici come l’artrite e disturbi neurologici, come problemi al midollo spinale o alla schiena, possono trasformare la routine notturna in un’esperienza dolorosa.

Con un’adeguata valutazione e terapia, l’ora della nanna può tornare a diventare un rituale confortante e confortevole.

Sul nostro e-shop troverai una vasta offerta, affrettati, buona navigazione !!!

Leggi anche...

Iscriviti per ricevere Promo ed Offerte Speciali!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Iscriviti ora!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy