Il tuo carrello

Assistenza dalle 7:00 alle 24:00 festivi inclusi

🚚 Spedizione Gratuita a partire da 69€

I vantaggi che i cani possono apportare al tuo posto di lavoro

Portare i propri cani sul posto di lavoro sta diventando sempre più comune.

Cosa può esserci di meglio e di più rilassante del pensiero di avere sotto alla scrivania il proprio cane a farci compagnia piuttosto della preoccupazione di averlo lasciato a casa per ore, perché costretti ad andare a lavoro?

Esaminiamo alcuni motivi per cui questa potrebbe essere la cosa migliore che un’azienda potrebbe fare per i suoi dipendenti.

I cani riducono l’ansia e aumentano gli ormoni del benessere

Non è un segreto che molti di noi si sentano bene dopo aver trascorso del tempo con il nostro cane o quello di qualcun altro.

Ma ti sei mai chiesto perché? C’è un’ottima ragione.

La ricerca mostra che solo 10-15 minuti accarezzando e/o interagendo con un cane possono abbassare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna fino al 10%, con conseguente riduzione dei livelli di ansia e promozione di sensazioni di rilassamento.

Inoltre, stare con i cani può aumentare il rilascio di quelli che sono comunemente noti come “ormoni della felicità”, serotonina, dopamina e ossitocina.

L’88% dei proprietari di cani afferma di sentirsi più felice e di avere una migliore qualità della vita grazie a questi animali domestici e quasi il 30% ammette che avere un cane li ha aiutati a superare la depressione e la solitudine.

La buona notizia è che consentire ai proprietari di cani, di portare il proprio pet in ufficio, potrebbe anche trasferire questi vantaggi a quei dipendenti che non possiedono un cane.

I cani abbassano i livelli di stress

Uno scioccante studio, ha rilevato che uno sbalorditivo 79% degli adulti occupati, sperimenta comunemente stress correlato al lavoro. Anche bassi livelli di stress possono portare a condizioni di salute mentale come ansia o depressione, oltre ad aumentare il rischio di infarti e ictus.

È stato dimostrato che consentire alle persone di interagire con i cani per brevi periodi durante la loro giornata lavorativa riduce significativamente i livelli di cortisolo, un importante ormone dello stress.

I cani ci aiutano ad aumentare i nostri livelli di attività fisica

È fin troppo facile per noi stare seduti alla nostra scrivania per periodi di tempo prolungati senza fare una pausa. Ma mentre potresti pensare che ciò si traduca in livelli più elevati di produttività, in realtà è vero il contrario poiché le persone sperimentano affaticamento, mancanza di concentrazione e persino esaurimento.

Consentire ai dipendenti di portare il loro cane in ufficio li costringe a fare delle pause e prendere una boccata d’aria fresca durante la pausa pranzo, aiutando sia la loro salute fisica che mentale.

I cani aumentano i livelli di coinvolgimento dei dipendenti

Il 91% dei dipendenti che lavorano per un’azienda pet-friendly ha dichiarato di sentirsi coinvolto nel proprio lavoro, rispetto al 65% di coloro che lavorano in luoghi di lavoro non pet-friendly.

È stato anche riscontrato che le aziende pet-friendly registrano un incredibile aumento dell’80% di quelle persone che dichiarano di ritenere che il loro lavoro sia gratificante ed eccitante.

I cani incoraggiano la collaborazione e il lavoro di squadra

Quando Nestlé ha aperto le sue porte per la prima volta ai cani, hanno scoperto che incoraggiavano l’interazione e la socializzazione tra i dipendenti che altrimenti non avrebbero potuto incrociarsi (stiamo parlando comunque di un‘azienda molto grande).

Dato che le e-mail sono la nostra principale forma di comunicazione all’interno del posto di lavoro, è fin troppo facile per noi nasconderci dietro i nostri schermi.

Tuttavia, allo stesso tempo, come esseri umani desideriamo ardentemente la connessione con gli altri e avere un buon rapporto con i nostri colleghi è costantemente considerato un fattore importante per la soddisfazione sul lavoro.

I cani rendono facile avviare una conversazione con colleghi che potremmo non conoscere, aiutandoci a formare quelle connessioni ricercate.

Allo stesso tempo, gli studi hanno dimostrato che la presenza di un cane mentre si lavora su un progetto di gruppo può aumentare la coesione e promuovere sentimenti più positivi nei confronti dei nostri colleghi.

I cani riducono le assenze per malattia e aumentano il presenzialismo

Se si considerano i vantaggi che abbiamo già elencato, è ovvio che ammettere i cani nel proprio ufficio potrebbe ridurre notevolmente i livelli di assenza per malattia e aumentare il presenzialismo.

Con un migliore benessere psicofisico, livelli più bassi di stress, relazioni migliorate e alti livelli di coinvolgimento, è facile capire perché gli uffici dog-friendly spesso segnalano livelli più bassi di assenza per malattia e livelli più elevati di presenzialismo.

I cani migliorano le prestazioni sul posto di lavoro

Uno studio del 2002 ha misurato le prestazioni chiedendo alle persone di completare un compito aritmetico mentale, un gruppo con un animale domestico presente, l’altro senza. Lo studio ha mostrato che nelle condizioni in cui era presente un cane, il gruppo ha commesso meno errori rispetto al gruppo senza il cane.

Come già detto, livelli più bassi di stress e ansia, insieme a livelli più elevati di benessere, sono attribuiti alla capacità del cane di migliorare le nostre prestazioni.

I cani aumentano la produttività sul posto di lavoro

Ricercatori di neuroeconomia alla Claremont Graduate University in California, affermano che “non è solo bello o divertente avere cani al lavoro, è un modo efficace per migliorare produttività e profitti”.

Quando le persone sono felici, sono più produttive, infatti uno studio approfondito dell’Università di Oxford ha rilevato che i lavoratori sono il 18% più produttivi quando sono felici.

Quindi i cani potrebbero davvero essere la risposta per migliorare i tuoi profitti!

Di seguito alcuni esempi di aziende pet-friendly all’estero.

Petsmart

Nella sede centrale di Petsmart a Phoenix, i dipendenti possono portare i loro animali domestici al lavoro ogni giorno.

Dato che gli animali domestici sono i benvenuti nei negozi Petsmart in tutto il paese (sono una grandissima catena che vende prodotti per animali domestici) questo potrebbe non sorprendere.

Ma i vantaggi per gli animali domestici dei dipendenti Petsmart vanno oltre un ufficio pieno di amici pelosi con la coda scodinzolante.

C’è anche un parco per cani in loco e altri vantaggi, come concorsi di costumi di Halloween per animali domestici.

I dipendenti godono anche di vantaggi a misura di uomo come un centro fitness in loco e un centro per l’infanzia in loco.

Google

Un altro destinatario del titolo di azienda pet-friendly, è sicuramente Google.

Google è stato amico dei cani sin dal suo lancio. I dipendenti di 70 uffici in tutto il mondo possono portare i loro cani al lavoro e Google chiama affettuosamente questi amici pelosi Doogler.

Il bar dell’azienda vende prelibatezze speciali per cani.

Google è noto per alcuni notevoli vantaggi anche per gli esseri umani, anche se è noto che i posti in Google siano difficili da ottenere.

Amazon

I dipendenti Amazon che lavorano presso la sede di Seattle condividono il loro spazio di lavoro con ben 7.000 cani.

Questo insolito approccio fa parte della loro cultura sin dagli inizi.

C’è anche un ponte per cani in un edificio con un falso idrante antincendio e molte fontane per cani. Amazon ha anche aperto di recente un parco per cani libero, senza guinzaglio e ospita spesso eventi per cani, come il Barktoberfest, che prevede un concorso di costumi di Halloween per cani.

Alcuni dipendenti di Amazon offrono anche il loro tempo libero come volontari presso rifugi locali e per operazioni di “salvataggio” per pets smarriti o in pericolo.

Ben & Jerry’s

La gelateria non solo vende una miriade di gusti di gelato deliziosi, ma accoglie ogni giorno in ufficio anche decine di cani dei dipendenti.

Puoi persino visualizzare le immagini dei suoi cosiddetti k9-5er sul sito web dell’azienda.

Questi cani felici possono iniziare la giornata con un bocconcino alla reception, per tutto il giorno ricevere un sacco di coccole e i dipendenti di Ben & Jerry’s godere dello stress ridotto che deriva dall’avere i loro amici pelosi nelle vicinanze.

Le aziende pet friendly in Italia.

Se fino a qualche anno fa sembrava impensabile portare con sè il proprio amico a 4 zampe, ci sono molte più aziende italiane che lo permettono di quello che si potesse immaginare.

Un privilegio sicuramente, visto che solo il 9% delle aziende italiane consente ai dipendenti di portare il proprio pet nel luogo di lavoro.

Tra queste aziende:

Nintendo Italia, Mars Italia, Purina, Google Italia, Zynga, Unicredit, che comunque hanno ancora qualche limitazione, che “aggirano” con ad esempio giornate dedicate.

Non ci sono limiti invece per chi lavora dalla stilista Elisabetta Franchi, fra le capofila.

La casa di moda Elisabetta Franchi, con sede in Emilia Romagna, già dal 2018 prevede il Dog Hospitality: tutti possono portare il proprio cane a cui è riservato anche un pasto in sala mensa all’ora della pausa.

Storia degna di nota, a Tokio, la Ferray Corporation ha accolto nove gatti abbandonati nei suoi uffici per ridurre lo stress dei dipendenti.

Anche noi nel nostro piccolo siamo un’azienda pet-friendly a 360 gradi, di seguito INDY la nostra mascotte che fa da modello.

 

Ultimi articoli dal Blog

Iscriviti per ricevere Promo ed Offerte Speciali!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Iscriviti ora!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy