Siamo sempre qui per i nostri clienti - dalle 7:00 alle 24:00 festivi inclusi
Recensioni
4.5/5

I cani sono daltonici?

Sicuramente, a meno che non abbiano una sorta di difetto alla nascita, una malattia o abbiano subito un trauma, i cani hanno una vista eccellente.

Molte persone pensano che i cani possano vedere solo in bianco e nero, ma non è assolutamente vero.

Ci vedono benissimo, vedono i colori, ma in modo diverso da noi.

Cos’è il daltonismo?

Il daltonismo, condizione nota anche come cecità ai colori, è un’anomalia visiva che comporta un‘alterata percezione dei colori.

La cecità ai colori può essere totale o parziale, anche se la cecità totale, definita acromatopsia, è molto rara.

Le persone che ne sono affette non sono in grado di percepire alcun colore (rosso, verde e blu) e dunque hanno una visione monocromatica in bianco e nero, inoltre sono molto sensibili alla luce.

Più diffusa è invece la cecità parziale ai colori, detta discromatopsia, che riguarda l’insensibilità totale o la scarsa sensibilità a uno o pochi colori, principalmente il verde e il rosso.

Quali colori possono vedere i cani?

Gli esseri umani di solito hanno tre tipi di coni (la parte dell’occhio che permette di vedere i colori).

Chi soffre di daltonismo ne ha solo due, e i cani infatti hanno solo due tipi di coni.

Ciò significa che gli esseri umani hanno la capacità di vedere una maggiore varietà e colori più vivaci rispetto ai cani. Ma i cani non vedono solo in nero, bianco e grigio.

I due tipi di coni che i cani hanno, consentono loro di vedere sfumature di giallo, blu e marrone insieme a nero, bianco e grigio.

Come nell’uomo daltonico però non consentono di vedere il verde e il rosso, per cui il blu-verde sarà visto come bianco ed il rosso sarà percepito come un qualcosa di scuro, marrone-nero. Il blu invece è visibile, ma nelle tonalità più accese, altrimenti si confonde verso il nero.

Poiché i cani non vedono i colori rosso e verde, ti consigliamo di scegliere le tonalità del giallo e del blu quando pensi ad un giocattolo per il tuo cane.

Questi colori sono visti con le loro vere sfumature, quindi risultano molto più attraenti.

Questo è uno dei motivi per cui le palline da tennis gialle sono così popolari tra i cani, anche se i cani non le vedono così bene come gli umani.

Visione notturna

Sebbene i coni possano essere importanti per vedere colori e dettagli, altre parti degli occhi del tuo cane giocano ruoli diversi.

I bastoncelli ad esempio sono le cellule che permettono la visione notturna e periferica e sono acromatici, ovvero differenziano solo il bianco e il nero, e tutta la scala dei grigi.

Nell’uomo sono circa 120 milioni mentre nel cane sono circa 600 milioni. Questo spiega la loro capacità di vedere al buio che è circa 5-6 volte migliore rispetto quella dell’uomo.

Oltre ai bastoncelli e ai coni che si trovano nella retina, il tapetum lucidum è una parte dell’occhio che si trova dietro la retina.

Aiuta a riflettere la luce che entra negli occhi e migliora ulteriormente la visione notturna del cane.

Gli esseri umani non hanno un tapetum lucidum, ma molti altri animali come furetti, gatti e persino pesci ne sono muniti.

Acutezza visiva

I cani possono avere un’ottima visione notturna, ma non hanno una vista perfetta rispetto agli umani.

L’acutezza visiva tipica di un cane è tra il 20% ed il 40% inferiore a quella dell’uomo.

Ciò significa a 5 metri un cane riconosce un oggetto che un uomo vede già a una distanza di 20 metri.

Sicuramente, alcune razze hanno una migliore acutezza visiva rispetto ad altre, ad esempio i Labrador, che vengono comunemente usati come cani guida per non vedenti, sono allevati selezionando la razza per ottenere una vista migliore.

Con tutti questi fattori presi in considerazione, potresti pensare che i tuoi occhi siano superiori a quelli del tuo amico peloso, poiché hai una migliore acutezza visiva e puoi vedere più colori, ma non è così.

I loro occhi sono semplicemente diversi dai nostri e ciò che manca loro nella visione diurna è più che compensata dalla loro eccellente visione notturna.

Per concludere, alla domanda “i cani sono daltonici” si potrebbe rispondere “ni”.

Sicuramente che vedano in bianco e nero è una leggenda metropolitana, e se si confronta la vista degli esseri umani con quella dei nostri amici a 4 zampe potremmo considerarli daltonici, se invece consideriamo il modo di vedere proprio dei cani questa è la loro percezione naturale dei colori, e non un problema fisiologico.

Leggi anche...

Iscriviti per ricevere Promo ed Offerte Speciali!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Iscriviti ora!

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy